La capacità di governo e di mediazione non si improvvisa

La capacità di governo e quella di mediazione tra le parti, utile per reggere le sorti di un paese, non sono doti che una forza politica può mutuare dal semplice consenso elettorale. Si tratta infatti di quel bagaglio culturale e politico che ogni partito politico può o meno detenere in ragione della sua esperienza amministrativa. Non é un caso che il M5S e la Lega non riescano a trovare una sintesi per la composizione del governo e che si debba assistere al proliferare di veti e di diktat. Governare, cosi come raggiungere un compromesso per la formazione di una giunta di governo, richiede la capacità di andare oltre i propri interessi di parte, rinunciando ad una parte di essi, ed é questo un elemento che deve riguardare tutti i soggetti coinvolti. La situazione di empasse alla quale assistiamo, non é casuale ed é il risultato di una certa politica, incapace di ascoltare le ragioni dell’altro.

Home

I teenager dovranno chiedere il permesso dei genitori per compiere alcune azioni su Facebook, come vedere inserzioni sulla base dei dati dei partner e includere nel loro profilo opinioni politiche e religiose. “Le persone di ...

Il direttore della Cia, Mike Pompeo, in attesa della conferma in Senato della sua nomina a segretario di Stato, avrebbe incontrato segretamente il leader nordcoreano Kim Jong-un. La notizia è stata diffusa dal Washington Post, ...

In Italia ci sono più di oltre 5 milioni di caregiver familiari, persone che si occupano direttamente, in casa, dell'assistenza ad un parente bisognoso di cure. Quella dell'assistenza fai da te è però una scelta ...

La Turchia non sta dalla parte di alcun Paese in Siria e la sua posizione è diversa da quella di Iran, Russia e Stati Uniti. Lo ha dichiarato il vice primo ministro turco Bekir ...

"Bisogna riconoscere che dalla fine dell'ultimo governo Berlusconi, l'Italia non ha più una POLITICA estera degna di questo nome ma rincorre le posizioni degli altri partner occidentali". Lo afferma Elvira Savino, deputata di Forza Italia. ...

"Io e Beppe Grillo siamo stati entrambi aiutati nelle nostre prime esperienze politiche di comunicazione di massa da Casaleggio. Era una persona estremamente competente nel campo dell'informazione. Ha visto l'errore che ho fatto io ...

Oggi, nella Sala Pistelli di Palazzo Medici Riccardi, a Firenze, sarà presentato il nuovo "Polo Umanistico delle Arti per un nuovo Rinascimento", proposto dalla rete costituita dal Liceo artistico Alberti e dal Liceo classico e ...

"Per me non c'e' stata una guerra tra politica e magistratura, ma c'e'stata un'offensiva unilaterale contro una piccola parte della magistratura che ha prodotto, purtroppo, i suoi effetti su una parte della magistratura che, credo, ...

"Chi ha vinto le elezioni adesso si assuma l'onore di governare il Paese magari sfumando, me lo auguro per il Paese, alcune posizioni non sostenibili assunte in campagna elettorale. Noi abbiamo perso le elezioni, la ...

"Avendo escluso ogni dialogo con le forze di centrodestra, quelle progressiste sono quelle che rimangono. Se il Movimento 5 Stelle affronta certi temi in un certo modo, non potremo che dare il nostro sostegno, perché ...

L'APPROFONDIMENTO

Il mercato dell’usato inizia l’anno in modo positivo. Il mese di gennaio, comunica l’Aci sul sito istituzionale, chiude “con incrementi mensili a due cifre sia nel settore delle autovetture sia in quello dei motocicli, complice anche la presenza di una giornata lavorativa in più rispetto all’analogo mese del 2017”. Aci auto usate I passaggi di proprietà delle quattro ruote al netto delle minivolture (i trasferimenti temporanei a nome del concessionario in attesa della rivendita al cliente finale) segnano una variazione mensile positiva del 13,7%, che in termini di media giornaliera si trasforma in un aumento dell’8,5% per effetto della giornata lavorativa in più. Per ogni 100 autovetture nuove nel mese di gennaio ne sono state vendute 164 usate. Anche per i passaggi di proprietà delle due ruote l’incremento è positivo – sempre al netto delle minivolture – hanno messo a bilancio una variazione mensile positiva del 21,9%, (+16,3% in termini di media giornaliera). Complessivamente per tutti i veicoli nel primo mese del 2018 l’aumento dei passaggi di proprietà, depurati dalle minivolture, si è attestato al 13,6%, che si riduce a +8,4% in termini di variazione giornaliera. I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile “Auto-Trend”, l’analisi statistica realizzata dall’Automobile Club d’Italia sui dati del PRA, consultabile sul sito www.aci.it In forte crescita a gennaio anche le pratiche di radiazione. “Le radiazioni delle autovetture hanno messo a segno un aumento del 34,4% rispetto al mese di gennaio 2017 (+28,3% in termini di media giornaliera), con circa 30mila radiazioni d’ufficio effettuate nel primo mese del 2018 per conto della Regione Lazio (le demolizioni risultano infatti in crescita dell’8% e le esportazioni quasi del 19%). Il tasso unitario di sostituzione a gennaio risulta dunque pari a 1,02 (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 102), riducendosi tuttavia al netto delle radiazioni d’ufficio ad un valore di 0,84”, si legge nel comunicato Aci. Crescita record per le radiazioni dei motocicli, che a gennaio 2018 hanno fatto registrare “un incremento dell’86,5% rispetto all’analogo mese del 2017 (+78% la media giornaliera)”. Il bilancio complessivo del primo mese del 2018 evidenzia, per tutti i veicoli in genere, “una crescita delle radiazioni del 39,1%, che scende a 32,8% in termini di variazione giornaliera”.