Lo chiamavano Jeeg Robot

‘Lo chiamavano Jeeg Robot’ é un film a dir poco insolito, che si stenta a racchiudere in un genere definito. Azione? Thriller? Drammatico?. Ma stiamo alla storia: Enzo Ceccotti, protagonista della pellicola, é un insuperabile Claudio Santamaria -uno dei piu’ eclettici attori italiani, dello stesso calibro di Elio Germano, Valerio Mastrandrea e Pierfrancesco Favino – un piccolo delinquente che, in modo fortuito, tocca una sostanza radioattiva che gli conferisce una forza fisica sovraumana. Quale migliore risorsa per puntellare il suo sogno di scalare la vetta e diventare un temuto boss? Ma questo suo progetto deraglia a seguito dell’incontro con Alessia (Ilenia Pastorelli),una ragazza fragile e vittima di violenza, convinta che lui sia in realta’ l’eroe del noto cartone animato nipponico Jeeg Robot d’acciaio, alle prese in questa situazione, con la lotta tra il bene e il male, in un contesto di degrado e di miseria umana. La regia é di Gabriele Mainetti. Il cast completo:Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Francesco Formichetti, Salvatore Esposito, Antonia Truppo, Stefano Ambrogi, Maurizio Tesei, Gianluca Di Gennaro, Daniele Trombetti. SCENEGGIATURA: Nicola Guaglianone e Menotti al secolo Roberto Marchionni, FOTOGRAFIA: Michele D’Attanasio, MONTAGGIO: Andrea Maguolo, MUSICHE: Michele Braga, PRODUZIONE: Goon Films con Rai Cinema, DISTRIBUZIONE: Lucky Red. Il film é stato premiato con sette David di Donatello: migliore regia, miglior attore Claudio Santamaria, miglior attrice Ilenia Pastorelli, miglior attore non protagonista Luca Marinelli, miglior attrice non protagonista Antonia Truppo, migliore montaggio Andrea Maguolo, miglior esordio.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.

Prossimo articolo

La-pazza-gioia-film
Quella ‘Pazza gioia’