Mafia: Raid in ufficio Pm Sava, Anm Caltanissetta ‘fatti gravissimi’ ‘

La sezione distrettuale dell’Anm di Caltanissetta “esprime viva preoccupazione per i gravissimi fatti accaduti la mattina del 18 aprile all’interno del Palazzo di giustizia di Caltanissetta e in particolare, all’interno della stanza in uso al procuratore aggiunto Lia Sava”. La giunta ha chiesto un incontro con i vertici giudiziari del distretto “per conoscere le iniziative e gli interventi in materia di sicurezza e per fornire il nostro contributo alla soluzione delle problematiche”. Solidarietà al pm “da anni impegnata, con sobrietà e determinazione, a coordinare indagini particolarmente complesse, delicate e che tendono a far luce in ambienti difficili ed opachi” e che “ha subito un inquietante ed inaccettabile atto intimidatorio e di ingiustificata intromissione nel suo luogo di lavoro”. L’Anm ha quindi ribadito “l’assoluta necessità di rendere sicuri e scevri da ogni tipo di intrusione, urgentemente, i luoghi ove quotidianamente i magistrati del Distretto esercitano le funzioni giudiziarie”. Un tema che, si legge nella nota, “deve essere assolutamente centrale e prioritario rispetto ad ogni altra questione e necessita di risposte immediate ed efficaci perché un luogo insicuro e penetrabile non consente di svolgere serenamente la propria attività giudiziaria”.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.