Fratoianni: a Macerata tentata strage, non gesto di pazzo isolato

“Quella di sabato è una tentata strage, frutto di una lunga campagna di odio, che alimenta la violenza, l’intolleranza e il razzismo. Non è il gesto di un pazzo isolato, come lo ha definito gran parte della politica italiana. Con quanto avvenuto a Macerata, cambia qualcosa per il Paese, irrompe il terrorismo di matrice fascista e razzista”. Lo afferma il segretario nazionale di SI, Nicola Fratoianni, esponente di Liberi e Uguali in un’intervista su Repubblica. “Le parole delle teste rasate – prosegue il capolista di Leu – sono tanto semplici quanti pericolose, perché alimentano il razzismo e giocano sulla paura. Ed è per questo che sono gravi le parole di Salvini e di altri politici che condannano con il ‘ma’ rendendo evidente il vero giudizio”. “Come sono indecenti le parole di chi, come Di Maio, chiede ai partiti il silenzio, come se questo non fosse un argomento su cui è necessario che la politica intervenga con tono deciso e parole nette. E questo atteggiamento – conclude Fratoianni – dimostra l’incertezza del Movimento 5 Stelle sull’antifascismo”.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.