Università di Messina, eccellenza per orientamento e placement

L’Università di Messina si colloca tra le eccellenze degli atenei italiani nei servizi di orientamento e placement. L’importante posizionamento è arrivato nell’ambito del Piano operativo promosso dall’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (Anpal), il programma volto a rafforzare la consulenza agli studenti nel percorso di crescita scolastico-professionale.
Un traguardo raggiunto con un progetto che ha superato gli standard stabiliti nella mappa di qualità dei servizi di placement universitari (Programma nazionale Fixo), consentendo a Unime di ottenere un punteggio che l’ha classificata al primo posto tra tutti gli atenei italiani. L’università di Messina ha totalizzato 87 punti, staccando importanti atenei come La Sapienza di Roma (15 punti di distanza) e La Normale di Pisa (26 punti di distanza).
“Questi risultati sono stati raggiunti grazie all’elevata professionalità del personale amministrativo – ha detto il professore Dario Caroniti, da 5 anni alla guida del Centro Orientamento e Placement e coordinatore dei placement universitari siciliani –  E dimostrano che anche a Messina è possibile raggiungere l’eccellenza. Basta lavorare con passione e valorizzare i talenti”.
Il successo ottenuto da Unime nei servizi di orientamento e placement premia il percorso virtuoso tracciato dal personale del Cop nel settore delle politiche di avvio al lavoro: dai tirocini professionali, all’inserimento nelle azienda, ai contratti di apprendistato.
Questo risultato per l’Università di Messina stabilisce per la prima volta l’avvio di una collaborazione con Anpal Servizi che rafforzerà e qualificherà ulteriormente i servizi di orientamento ai giovani forniti dal Cop (Centro Orientamento e Placement).  Nella foto: il professore Dario Caroniti, alla guida del Centro Orientamento e Placement e coordinatore dei placement universitari siciliani Università di Messina

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.