Maurizio Ferraris

Il denaro non é solo qualcosa di fisico ma una entità filosofica, un modo di concepire la vita e di intendere il mondo, le persone, il senso e il valore delle cose. In questo illuminante e imperdibile saggio firmato da John. R. Searle (filosofo dell’Università di California a Berkeley) e da Maurizio Ferraris (docente di Filosofia all’Università di Torino), i due autori ci spiegano come il denaro mobiliti il mondo sociale, creando obblighi, diritti, possibilità, situazioni, prospettive, delusioni, aspettative. Ci raccontano inoltre delle trasformazioni che il denaro ha subito nel corso dei secoli, da moneta a puro bit, ma anche del linguaggio che lo esprime, delle sue connessioni, della sua struttura, del suo ‘peso’ e della sua capacità di condizionare processi, di modificare relazioni, perché alla fine, come spiega Ferraris ‘il denaro, molto semplicemente, é un documento come un altro, é come un passaporto… e cosi come con il passaporto uno Stato autorizza un cittadino a espatriare, con una banconota lo autorizza a comprare…’. Nel volume si illustra altresì la ‘forma’ e i significati del denaro, le sue infinite implicazioni, la sua forza ma anche i suoi limiti, i suoi ‘inganni, appunto, le sue capacità e la sua sostanziale imprescindibilità nonostante il passare dei secoli e l’avvento della tecnologia.