no green pass

Le immagini forti degli scontri che si sono registrati a Roma in occasione della manifestazione dei no green pass sono ancora impresse nella nostra mente. Poliziotti accerchiati e picchiati, la sede della Cgil presa d’assalto dagli estremisti, urla, spintoni grida, uomini che cadono a terra e che vengono pestati. E’ chiaro che il diniego di sottoporsi ai vaccini e l’impossibilità di esibire il green pass é solo un pretesto per contrastare la democrazia, la pace sociale e creare tensioni, conflitti, disordine. Le frange del movimento di estrema destra Forza Nuova, con i suoi capi in bella mostra a dirigere gli assalti, sono solo un altro indizio della strumentalità della situazione. Non ci troviamo in alcuna dittatura, né militare, né sanitaria. Se cosi fosse questi signori verrebbero arrestati o uccisi. E invece, in modo legittimo, possono manifestare il loro pensiero ed esternare il loro dissenso. Detto questo, auspichiamo che venga usato il pugno duro contro queste violenze che sono inaccettabili. Nessuna tolleranza. Nessun alibi. Nessuna indulgenza su chi soffia sul fuoco perché tutto bruci.