traffico

Il traffico crocieristico in Italia va incontro ad una netta ripresa e dalla Sicilia per il settore crociere c’è l’impegno a qualificare i porti all’altezza della domanda di crociere. La notizia arriva dal “Seatrade Cruise Global”, che si è concluso giovedì in Florida. La Cemar Agency Network di Genova ha diffuso le previsioni, con il presidente Sergio Senesi che in particolare si è soffermato sull’aumento del traffico crocieristico nei porti dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, Palermo, Trapani e Porto Empedocle: “Le previsioni di Cemar per il 2018 – ha detto il presidente dell’AdSP del Mare di Sicilia occidentale, Pasqualino Monti – ci danno grande soddisfazione. Indicano, infatti, 570.000 passeggeri nei nostri tre scali, di cui 534 mila solo a Palermo con un aumento di oltre il 16% rispetto allo scorso anno – quando i crocieristi sbarcati in città erano stati 459.229 – e quindi ben oltre la percentuale complessiva italiana che si assesta al +7,30%. Il nostro lavoro, avviato sei mesi fa con un’operazione di riqualificazione e pianificazione, ha corso tanto, fino ad arrivare alla fase di progettazione, partendo, non dimentichiamolo, da una situazione davvero sconfortante”. Ha continuato Monti: “Questi dati sono un incoraggiamento alle azioni portate avanti, all’impegno profuso, e un’iniezione di entusiasmo per proseguire la nostra marcia verso l’obiettivo di rendere i porti all’altezza dei rispettivi territori. Iniziando dalla prossima demolizione dei silos e dall’adeguamento del molo Vittorio Veneto a Palermo, fino alla realizzazione di un piccolo terminal a Trapani e alla riqualificazione della stazione marittima”.

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa ha accolto il ricorso presentato dal Comune di Palermo contro la decisione del Tar che aveva stoppato l’avvio delle Ztl. Tuttavia i giudici invitano l’Amministrazione comunale ad essere prudente e ad attendere la decisione di merito del Tribunale Amministrativo Regionale. L’udienza é fissata per il nove novembre. Alla luce del verdetto del Cga il sindaco Leoluca Orlando ha convocato una giunta politica per decidere come procedere. “Il Comune e l’Amat – spiega Orlando – hanno risposto ad una legittima azione giudiziaria con una altrettanto legittima azione giudiziaria sulla Ztl. Mai abbiamo commentato, se non nelle sedi, nei toni e con i metodi opportuni, quanto dichiarato dai ricorrenti e certamente non commenteremo oggi, soprattutto per non scadere ai livelli di inutile e volgare polemica e di insulti personali cui qualcuno si é abbandonato nelle scorse settimane”.