10notizie

La Casa Bianca vorrebbe cambiare i criteri di retribuzione per oltre 1,5 milioni di dipendenti federali, privilegiando gli aumenti legati agli obiettivi raggiunti piuttosto che all’incarico. Lo scrivono i media Usa che citano i dirigenti dell’amministrazione. Questa ‘rivoluzione’ si troverebbe nel piano di bilancio 2019 che il presidente degli Usa Donald Trump illustrerà lunedi’ prossimo.

Ermal Meta e Fabrizio Moro con Non mi avete fatto niente sono i vincitori della 68esima edizione del Festival di Sanremo. Al secondo posto Lo Stato sociale con Una vita in vacanza, terza classificata Annalisa con Il mondo prima di te.

Venerdi’ 16 febbraio si conoscerà la citta’ capitale italiana della cultura per il 2020. Sono dieci le citta’ finaliste: Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro, Parma, Piacenza, Reggio Emilia e Treviso. La decisione sara’ comunicata a Roma, nella sede del Mibact, al termine dei lavori della Giuria di selezione, quando il presidente Stefano Baia Curioni comunichera’ al ministro Dario Franceschini la candidata vincitrice.

“I prossimi 24 giorni valgono 10 anni”. Lo ha detto a Lecce Luigi Di Maio, intervenendo ad una manifestazione in vista delle politiche del 4 marzo. “Una cosa e’ certa – ha continuato Di Maio –
che Salvini e Berlusconi insieme non valgono il 51 per cento. Ci dicono che lasceremo il Paese nel caos se dovessimo vincere, ma vi assicuro che non sara’ cosi’. Presenteremo la nostra quadra di Governo prima delle elezioni perche’ vogliamo mostrare il grande capitale umano di cui possiamo disporre”.

“Tutti i sondaggi dicevano che Trump non sarebbe stato presidente degli Usa e hanno fallito…”. Lo ha detto Matteo Salvini, commentando a ‘Cartabianca’ su Rai3 i sondaggi che danno il segretario della Lega dietro a Silvio Berlusconi come leader del centrodestra.
“Io – ha aggiunto il leader del Carroccio – giro l’Italia in lungo e in largo e trovo una marea di gente che dice: ‘Mi fido di te’. Il mio sondaggio lo faccio il 4 marzo e penso che gli italiani scommetteranno su onestà, coerenza e cambiamento”. “C’è – ha detto ancora – un programma comune di centrodestra sui grandi temi su cui abbiamo spiegato agli italiani come governeremo nei prossimi dieci anni. Poi Salvini è Salvini e Berlusconi è Berlusconi, sceglieranno gli italiani”, ha continuato.

“Noi siamo profondamente e convintamente europeisti, e vogliamo costruire con i governi degli altri Paesi un’Europa diversa”, una Unione “meno assillante nei regolamenti e più capace di parlare una voce comune”. Lo ha detto Silvio Berlusconi il leader di Forza Italia in un video messaggio per il lancio della campagna di Stefano Parisi nella regione Lazio. Insomma, ha spiegato: “un’Europa dei popoli”, e “non delle burocrazie”.

“Facciamo nostre le parole del Presidente Mattarella per il Giorno del #Ricordo”. Così scrive Matteo Renzi, segretario del Partito Democratico, su Twitter. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, aveva detto che “le foibe con il loro carico di morte, di crudelta’ inaudite, di violenza ingiustificata e ingiustificabile, sono il simbolo tragico di un capitolo di storia ancora poco conosciuto e talvolta addirittura incompreso”.

Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Ntv, in una intervista a “Il Corriere della Sera” ha commentato l’acquisizione di Italo da parte del fondo Usa Gip (Global Infrastructure Partners): “Vedo tanta retorica sul rischio di colonizzazione – ha detto – Quando nel 2014 eravamo sul punto di chiudere, di portare i libri in tribunale, nessuno ha alzato un dito, solo Intesa SanPaolo. E anche adesso, quando l’offerta di Global Infrastructure e’ arrivata, non ho visto nessuno presentarsi con ipotesi alternative”. Per Montezemolo il gruppo Usa mostra verso l’Italia “Un atto di fiducia particolarmente importante in momenti come questo”. E aggiunge: “E in questo paese, cosi’ bistrattato, alla vigilia di elezioni che appaiono incerte, e’ arrivato un investitore che fa una scommessa sul suo futuro. E’ un bel segnale. Saremmo stati dei pazzi a dire no. La Borsa era la prima opzione, ma bisogna essere realisti”.
E sul rischio che il progetto Italo possa essere ridimensionato ha detto: “Hanno pagato 2,5 miliardi. Il modello di concorrenza italiana nei treni diventera’ tra due anni il modello europeo. Quando in tutta Europa si aprira’ la concorrenza, Italo, per General Infrastructure, sara’ la piattaforma di lancio per espandersi. La cifra enorme che hanno investito dimostra che hanno intenzione di crescere e sviluppare questo business”.

“Noi italiani conosciamo bene come si reagisce al terrorismo e ai rigurgiti fascisti, abbiamo sempre reagito andando in piazze pacifiche e andandoci con l’unita’ di popolo”. Lo ha detto Pier Luigi Bersani, di LeU, in merito alla manifestazione antirazzista prevista domani a Macerata. E ha continuato “Ristabiliamo subito questi concetti”. “In piazza – ha aggiunto Bersani intervenuto a Padova ad un evento elettorale – ci si va pacificamente, e ci si va piu’ larghi possibile. lo abbiamo fatto quando c’era il terrorismo, quando hanno rapito Moro. Se qualcuno provocava lo isolavi. Si e’ andati tutti quanti in piazza, comunque la si pensasse, a difendere il nostro patto civico, la nostra religione, che si chiama Costituzione, ed e’ antifascista. Quelli di LeU ci saranno con questa posizione”.

I “Cdr del Tg1, Assostampa Puglia, Usigrai e Fnsi esprimono massima vicinanza alla collega del Tg1 Maria Grazia Mazzola aggredita a Bari mentre svolgeva il proprio lavoro di inchiesta sulla criminalita’ organizzata”. E’ quanto si legge in una nota ripresa dall’Ansa. “Una aggressione inaccettabile. Ancora una volta con la violenza si tenta di tappare la bocca ai giornalisti”. E, riferendosi alla giornalista: “Insieme a lei decideremo le opportune azioni a tutela sua e della liberta’ di stampa”, continua la nota di cdr del Tg1, Assostampa Puglia, Usigrai e Fnsi.