Riforma Madia: Zaia, Governo ascolti le regioni. Renzi, sistema bloccato

“Non abbiamo mai cercato la rissa, ma soltanto difendere l’autonomia della Regione”. Così il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, replica al premier Matteo Renzi in merito alla sentenza della Corte Costituzionale che ha bocciato la legge Madia sulla riforma della pubblica amministrazione. Una sentenza scaturita da un ricorso del governatore. Continua Zaia: “Vuole licenziare statali, dipendenti di Comuni, Province, Città metropolitane? La competenza è chiara e lo può fare senza chiedere il parere di Zaia o altri presidenti di Regione”. Renzi, parlando della sentenza della Consulta sulla riforma Madia, in occasione di una iniziativa sulla campagna referendaria a Torino, aveva detto riferendosi alla decisione della Corte: “Vi sembra federalismo questo o un modo per bloccare tutto? Noi vogliamo un Paese piu’ semplice, altro che deriva autoritaria. Basta con un sistema arzigogolato in cui per tagliare le partecipate devo avere l’autorizzazione della Regione Veneto. E’ assolutamente folle”

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.