Corea del Sud, procura chiede arresto erede Samsung Lee Jae-Yong

Il procuratore speciale sudcoreano ha chiesto l’arresto per Lee Jae-Yong, erede del gruppo gigante dell’elettronica Samsung, nell’ambito di un’inchiesta per una vicenda di corruzione che ha coinvolto anche la presidente Park Geun-hye. Figlio del presidente del gruppo Samsung Lee Kun-Hee e nipote del fondatore, Lee Jae-Yong, 48 anni, è stato interrogato la settimana scorsa. E’ sospettato di aver approvato dei versamenti a Choi Soon-Si, vicino alla presidente, per ottenere dei favori da parte del governo.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.