Italo, Montezemolo (Ntv): nessuna colonizzazione

Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Ntv, in una intervista a “Il Corriere della Sera” ha commentato l’acquisizione di Italo da parte del fondo Usa Gip (Global Infrastructure Partners): “Vedo tanta retorica sul rischio di colonizzazione – ha detto – Quando nel 2014 eravamo sul punto di chiudere, di portare i libri in tribunale, nessuno ha alzato un dito, solo Intesa SanPaolo. E anche adesso, quando l’offerta di Global Infrastructure e’ arrivata, non ho visto nessuno presentarsi con ipotesi alternative”. Per Montezemolo il gruppo Usa mostra verso l’Italia “Un atto di fiducia particolarmente importante in momenti come questo”. E aggiunge: “E in questo paese, cosi’ bistrattato, alla vigilia di elezioni che appaiono incerte, e’ arrivato un investitore che fa una scommessa sul suo futuro. E’ un bel segnale. Saremmo stati dei pazzi a dire no. La Borsa era la prima opzione, ma bisogna essere realisti”.
E sul rischio che il progetto Italo possa essere ridimensionato ha detto: “Hanno pagato 2,5 miliardi. Il modello di concorrenza italiana nei treni diventera’ tra due anni il modello europeo. Quando in tutta Europa si aprira’ la concorrenza, Italo, per General Infrastructure, sara’ la piattaforma di lancio per espandersi. La cifra enorme che hanno investito dimostra che hanno intenzione di crescere e sviluppare questo business”.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.