Mostra Cinema

Sara’ presentato il 3 settembre in anteprima mondiale alla 74esima Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, Agnelli, il biopic dedicato a Gianni Agnelli e alla sua storia, prodotto da Hbo in collaborazione con Consolidated Documentaries. Il documentario sara’ presentato nell’ambito delle Giornate degli Autori, per poi arrivare in Tv in esclusiva su Sky Atlantic nel 2018. Al centro del lavoro diretto da Nick Hooker e con produttore esecutivo il direttore di Vanity Fair USA Graydon Carter, la figura dell'”Avvocato” visto dagli americani, a 14 anni dalla sua scomparsa. Un ritratto dell’uomo e dell’industriale, che si snoda attraverso un ricco susseguirsi di immagini e testimonianze: la famiglia, gli amici, i professionisti, i collaboratori e anche i rivali di Gianni Agnelli. (Immagine: CorriereWeb)

Si chiude la mostra del cinema di Venezia 2016, 73esima edizione. Il Leone d’oro per il miglior film e’ The Woman who left (Ang Babaung Humayo) di Lav Diaz (Filippine). La Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile va a Emma Stone nel film La La Land di Damien Chazelle (Usa), mentre per la migliore interpretazione maschile va a Oscar Martinez nel film El Ciudadano ilustre di Mariano Cohn e Gaston Duprat (Argentino, Spagna). Gran Premio della giuria a Nocturnal Animals di Tom Ford (Usa). Leone d’argento per la migliore regia ex aequo a Amat Escalante per il film La Region Salvaje (The Untamed) e a Andrei Konchalovsky per il film Paradise. Il premio Orizzonti per il miglior film va a Liberami di Federica Di Giacomo (Italia, Francia). Il premio per la migliore sceneggiatura va a Noah Oppenheim per il film Jackie di Pablo Larrain (Regno Unito). Paula Beer nel film Frantz di Francois Ozon (Francia) si aggiudica il premio Marcello Mastroianni a una giovane attrice emergente. Il premio speciale della giuria va al film The Bad Batch di Ana Lily Amirpur (Usa).Come miglior film restaurato è stato premiato “Break Up – L’uomo dei cinque palloni” di Marco Ferreri (Italia-Francia, 1963-1967, 85′), presentato dalla Cineteca di Bologna e dal Museo nazionale del Cinema di Torino, in occasione del ventennale della morte di Marcello Mastroianni.