Corruzione: Lorefice, politica stronchi intrecci perversi

“Mi rivolgo anche a tutte le autorita’ che governano questo territorio. L’autorita’ c’e’ per far crescere, avere autorita’ significa far crescere gli altri. Impegniamoci, impegnatevi con tutto voi stessi per Palermo. Perche’ a Palermo si senta la giornaliera vicinanza dello Stato, perche’ nel quotidiano si sperimenti la positivita’ di una presenza che garantisca il diritto, che difenda la giustizia, che soccorra il debole, che stronchi gli intrecci perversi tra amministrazione pubblica e malavita, tra politica e mafia, tra potere e corruzione. La fede in Gesu’ e l’esercizio corrotto del potere sono incompatibili. E tutta la nostra Citta’, ma soprattutto noi come Chiesa dobbiamo prenderne atto in maniera forte, e convertirci”. Cosi l’arcivescovo di Palermo Corrado Lorefice, nel discorso alla citta’ in occasione del Festino di Santa Rosalia.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.