Palermo: Orlando, rinuncia a simbolo grave caso trasformismo

“In Sicilia si sta mettendo in campo un’esperienza inquietante, non presentando a Palermo il simbolo del partito alle amministrative e facendo una lista con una forza politica che non fa nemmeno parte del centrosinistra”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Andrea Orlando, questa mattina a Siracusa, nel corso di un incontro organizzato in vista del voto per le primarie del Partito democratico in programma il 30 aprile. Nel capoluogo siciliano la lista Democratici e popolari, formata da Pd, Centristi per l’Europa e Alternativa popolare, sostiene la ricandidatura di Leoluca Orlando. “A Palermo – ha aggiunto il ministro – ci troviamo davanti a un episodio di trasformismo politico che rischia di allontanare tantissimi militanti ed elettori del centrosinistra”.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.