Calcio: Liga. Barca senza Neymar e Simeone bloccato, Real scatta in pole

Sembrava l’estate dell’addio di Cristiano Ronaldo, piu’ per motivi fiscali che sportivi, si e’ trasformata invece in quella del clamoroso affare Neymar: il Barcellona ha perso il pezzo piu’ giovane della sua MSN, l’uomo che per talento e personalita’ sembrava destinato a raccogliere – tra qualche anno – l’indiscusso scettro di sua maesta’ Messi. E invece no. Il Barcellona, chiedendo con insistenza Marco Verratti al Psg, ha ottenuto l’effetto opposto, scatenando la potenza economica dello sceicco Nasser Al-Khelaifi, che si e’ tenuto strettissimo il centrocampista pescarese e ha strappato O Ney all’incredulo Josep Bartomeu pagando i 222 milioni della clausola rescissoria. Un vero shock al Camp Nou, che inevitabilmente sposta gli equilibri della Liga che venerdi’ prendera’ il via con gli anticipi Leganes-Alaves e Valencia-Las Palmas. A prescindere da chi arrivera’ per sostituire Neymar (Coutinho e Dembele’ sono i prescelti, ma Liverpool e Borussia Dortmund tengono duro nonostante offerte dai 100 milioni a salire), il Real Madrid parte favorito: Zidane ha centrato un clamoroso double campionato-Champions League, tiene in pugno una squadra solida oltre che piena zeppa di campioni in ogni reparto; lo spogliatoio si e’ ‘inchinato’ al carisma di un fuoriclasse come Zizou e persino il presidente Perez sembra aver abbandonato la politica ‘galactica’. 

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.