Ue. Costa: Si riparta da Ventotene con la cultura

“Ha ragione Matteo Renzi: solo dalla cultura e dai valori e ricchezza del suo patrimonio culturale, materiale e immateriale, l’Europa potra’ risorgere e avere il suo ruolo nel mondo. Annunciarlo a Ventotene con Merkel e Hollande assume un significato fortemente simbolico ed evocativo”. Lo ha detto l’europarlamentare Silvia Costa, presidente della commissione Cultura del Parlamento europeo a proposito della proposta del premier in vista dell’incontro a Ventotene con Angela Merkel e Francois Hollande. “È importante che il Governo italiano sostenga la battaglia da noi condotta in Parlamento europeo perche’ il Piano di investimenti Junker, che finalmente intende rilanciare l’economia e lo sviluppo, sostenga il patrimonio culturale oltre alle industrie culturali e creative (finora peraltro poco presenti nei progetti nazionali e nell’azione della Banca europea degli investimenti) anche attraverso la previsione di significativi interventi mirati a valorizzare luoghi, siti e anche infrastrutture e servizi ai settori culturali e creativi, attraendo investimenti pubblici e privati con risorse che siano escluse dal patto di stabilita’”. Inoltre, conclude l’europarlamentare, e’ “significativo che la Rai abbia aderito alla mia richiesta di ritrasmettere in prima serata la fiction ‘Un mondo nuovo’, dedicato alla nascita del Manifesto di Ventotene di Altiero Spinelli, che abbiamo ospitato in Parlamento europeo durante la presidenza italiana. E per questo, con il collega Luigi Morgano, abbiamo chiesto alla Commissione di istituire e finanziare nel 2017 cattedre intitolate ad Altiero Spinelli, in occasione delle celebrazioni dei 60 anni dei Trattati di Roma”.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.