Accoglienza, Cantone: pensare in alcuni casi a controlli forze di polizia

“I controlli sulle strutture a cui viene affidata l’accoglienza sono già previsti dal Codice dei contratti, ma, mentre le grandi prefetture hanno personale in grado di svolgere le attività di controllo, per le altre si pongono problemi oggettivi ed effettivi, e qui bisognerebbe pensare – ma ovviamente è una scelta politica – se in alcune situazioni, senza eccedere, si possano far svolgere i controlli alle forze di polizia”. Lo dichiara Raffaele Cantone, presidente dell’Anac (Autorità nazionale anticorruzione), rispondendo a Giuseppe Brescia (M5s) durante un’audizione in commissione Migranti alla Camera.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.