Usa: privacy, diffusi per errore dati personali di 200 mln di americani

I dati personali di oltre 200 milioni di cittadini americani sono stati resi pubblici per errore da una societa’ di marketing che ha lavorato per il Republican National Committee, l’ente che governa il partito repubblicano. Si tratta di un file da 1,1 terabyte che include date di nascita, indirizzi di casa, numeri di telefono e appartenenza politica di circa il 62% della popolazione americana. I dati sono stati resi disponibili su un cloud gestito da Amazon. L’enorme massa di dati e’ stata scoperta la scorsa settimana da un analisti di cybersicurezza. Le informazioni sono state raccolte da diversi database: dal social network Reddit, fino ai piu’ piccoli gruppi che hanno raccolto fondi per il partito repubblicano. L’ultimo aggiornamento e’ avvenuto a gennaio quando il presidente americano, Donald Trump, si e’ insediato alla Casa Bianca. Per accedervi bastava avere un link diretto al server che per mesi ha ospitato i file.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.