Brunetta: contestiamo radicalmente politica economica governo

“Rivendichiamo la libertà di contestare radicalmente la politica economica annunciata da questo Governo, perché, ripetendo gli errori degli anni passati, per dimensione quantitativa, individuazione delle risorse da reperire e scelta di allocazione delle stesse risorse, si rivela incapace di affrontare e risolvere i reali problemi economici e sociali del Paese; tanto gravi quanto inascoltati da una maggioranza in grado solo di ricorrere alla antica ricetta del ‘tassa e spendi’ per proporci l’ennesima ricetta fatta di patrimoniali più o meno occulte, inasprimento del peso burocratico-fiscale e spesa elettorale in disavanzo”. Lo scrive su Facebook Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia. “È questo aspetto di fondo – aggiunge – che sfugge alla posizione del vice ministro Morando, sorpreso per l’oltraggio di una opposizione che non vota a favore della proposta del Governo: dimostrazione del fatto che evidentemente è abituato a un bell’altro esercizio di democrazia. Ma siamo convinti che con l’imminente consultazione elettorale, gli elettori, ben più avveduti di tanto eruditi maestri, garantiranno un meritato riposo dalla fatica di ripetere queste strazianti lezioni di comportamento”. “Resta il rammarico, questo sì – continua Brunetta -, per una pagina triste di confronto democratico: è legittima la contrapposizione, e che il Governo si assedi dentro la mera logica dei numeri (risicati) sui quali ancora fonda la propria sopravvivenza. Ma non si può certo accettare che un esponente del Governo – e di questo Governo che di piroette e cambi di maggioranza in corsa sembra maestro – pretenda di imbonire un’aula parlamentare alla quale non è consentita alcuna replica su come debba esercitare il proprio diritto democratico all’opposizione”. “Ci rendiamo conto che è esercizio faticoso per il vice ministro Morando, ma la democrazia, quella vera e non quella recitata in qualche elegante salotto di benpensanti agghindati, non potrà mai dirsi compiuta fintanto che un Governo pretenda di dettare all’opposizione le proprie regole di comportamento”, conclude l’esponente azzurro.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.