Francia: Di Maio (M5S): noi distanti dal populismo

“Tutti dicono di voler cambiare l’Unione Europea, ma bisogna poi avere il coraggio di battere i pugni sul tavolo quando si devono raggiungere gli obiettivi”. Così il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio intervistato da Rtl 102.5. Riguardo alla vittoria di Macron alle presidenziali francesi e al progetto politico M5S, Di Maio osserva: “E’ chiaro che si sta dicendo che e’ stato sconfitto il populismo in Francia, ma io penso che ci debba essere dato atto che in tutti questi anni abbiamo preso le distanze da queste forze politiche emergenti in Europa che vengono definite populiste, da AFD, dalla Le Pen, a Podemos, alla stessa UKIP, noi vogliamo sempre rimarcare le differenze perche’ questi sono partiti ideologizzati che si ritengono di destra o di sinistra”. Per il parlamentare pentastellato: “Continuare a parlare di destra e sinistra in un Paese in cui i cittadini adesso vogliono delle soluzioni – che siano di destra o sinistra non importa, basta che siano di buon senso – e’ perdente”. Aggiunge Di Maio: “In questo momento il Movimento Cinque Stelle continua ad andare avanti e crescere perche’ ha smesso di credere a destra e sinistra, siamo una forza politica non ideologizzata in un Paese in cui la destra ci ha fatto Equitalia e la sinistra ci ha abolito l’articolo 18, qualcosa non va piu’ nelle vecchie ideologie”.

10notizie.it e’ disponibile a pubblicare i vostri commenti scrivendo a commenti@10notizie.it. Saranno presi in considerazione i testi che non superino i 140 caratteri e che siano corredati da nome e cognome, indirizzo mail e numero di cellulare telefonico. Non saranno oggetto della nostra attenzione i testi contenenti parti offensive, illegali o lesive della dignità personale.